lunedì 30 gennaio 2017

Mi ecciti, mio caro. Tanto.






Mi eccito quando guardo le tue lunghe gambe nei jeans, quando spio il tuo petto e le tue mani grandi.
Mi eccita il pensiero di quando arriveremo a casa e ti scaraventerò sul letto.

Mi eccita quando esci dalla doccia e giri per casa avvolto solo nell'asciugamano lasciando scie di profumo, vorrei togliertelo e baciarti dappertutto, vorrei esplorare ogni centimetro della tua pelle.

Adoro la tua pelle tonica, adoro quando mi sussurri all'orecchio sapendo di eccitarmi, mi piace quando mi parli e io, invece, mi immagino come potrei fare l'amore con te.

Mi piace quando mi lasci stare sopra, fingendo di sottometterti per poi prendere possesso di me e farmi sentire che sei un vero uomo.

Ogni cosa che fai, che dici, come sei, mi eccita.

Ma sii sicuro che è la naturale conseguenza del fatto che ti amo. Tanto.

domenica 8 gennaio 2017

Sentimenti




Fuori ancora bianco.

Ancora freddo.

E silenzio.

Solo il suono del ruscello.

Dentro caldo. A volte piacevole, a volte soffocante.

Nel letto caldo.

Lui è caldo.

Dorme.

Io?

Spaventata.

Dal domani.

Il dottore due anni fa mi ha detto che sono ansiosa.

Non è vero.

Sono fin troppo tranquilla.

Ma “tu vuoi avere sempre tutto sotto controllo, vuol dire che sei ansiosa”.

Ansia.

La malattia del nostro tempo.

Forse sì.

Forse ho solo paura dell’ignoto.

Ho paura.

Si, ma non dell’ignoto.

Della morte.

Una fottuta paura.

In fondo morte e ignoto a volte possono essere sinonimi.

Sono spaventata.

Sempre.

Lo sento respirare.

Vorrei sentire questo suono per tutto il resto della mia vita.

Paralizzata.

Ma ci vuole coraggio per riprendere a camminare.

sabato 7 gennaio 2017

Viva







La paura c’è sempre. È assolutamente irrazionale, è un pensiero fisso, non mi abbandona mai. È diventata quasi normalità, quasi assurdità, quasi paradossalità.

La mia vita è cambiata abbastanza negli ultimi sei mesi. Sono successe cose che mai avrei pensato accadessero, ora non saprei dire se sono un bene o un male, tuttavia la mia vita, momentaneamente, va bene.

Lui si è mostrato essere un vero uomo.

Non mi sarei mai aspettata che fosse un uomo fino a questo punto.

Sono contenta.

E anche felice.

Forse troppo.

Proprio per questo ho paura.

Si dice che quando si è troppo felici qualcosa di brutto sta per accadere; cosi come si dice del riso, se ridi troppo qualcosa di brutto accadrà.

Spero che siano solo inutili e stupide superstizioni.

So che non so cosa succederà domani o fra cinque secondi, ma spero che questa vita duri tanto.


E spero che io riesca a essere forte e ad avere forza di volontà.