Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2010

Pazzia

L'amore può essere DISTRUTTIVO?

Non sopporto più nulla, andrò via da tutto quello che ho avuto, ma che ho perso.
Andrò via, non ho soldi, non ho amici, morirò sola...
Perchè restare?
Non ho nessun motivo.
Mi sento inutile, non ho nulla di quello che vorrei.


Dove nascondermi quando fuggo da me stessa?

Attorno c'è pace, non mi piace, dentro ho una guerra.
Sono una selvaggia in un mondo civilizzato con la forza...

La gente evita le parole, ormai nessuno dice più quello che sente.

Quindi non abbiamo più bisogno di parole,
Capisco di essere partita con la testa, perciò sono normale.

Qualunque sogno diventa realtà, se sei idiota puoi tornare in te con la medicina adeguata...

Ti voglio, quando non ci sei mi fa male..

... gli amici che mi accettano come sono mi annoiano e quelli che mi evitano non li trovo...

Penso al freddo quando il cuore mi bolle, sono un'intrusa...

Nel mio proprio mondo mi sento un'esclusa.

Andrò via.






















[Fonte una canzone straniera]

Ti voglio...

Voglio te..

Solo con te mi sento bene... questa notte voglio solo te accanto a me...

...voglio che tu mi baci con le tue labbra bollenti..
...voglio che tu giuri che rimarrai sempre accanto a me...

... e che non mi mentirai mai...

La gelosia non ti porta da nessuna parte..
..infatti ti porterò io in qualche luogo..

Cosa mi hai dato tu? Io forse ti ho offerto di più
Forse ho sbagliato, forse no...

..però, dai, vieni, stanotte toccheremo il cielo..

Metti le mani su di me.. per sentire come mi batte il cuore..
..vorrei sapere di essere il tuo cuore..
..la prima donna e l'ultima..

..voglio che tu sia gentile, so che puoi essere anche rude..
..però sono la tua donna, tu sei il mio uomo..
..quindi ti comporterai bene..

... ti dirò come mi piace?

..sono innocente, ma senti come il felino che è in me ti aspetta..

Non penso che a noi...

... alle notti passate insieme...

Gelosia

“Come geloso, io soffro quattro volte: perché sono geloso, perché mi
rimprovero di esserlo, perché temo che la mia gelosia finisca col ferire
l’altro, perché mi lascio soggiogare da una banalità: soffro di essere
escluso, di essere aggressivo, di essere pazzo e di essere come tutti gli
altri”
R. Barthes

Gelosia.
Maledetta malattia!
E' una serpe che si insinua nei meandri della mia mente e con un sussurro viscido mi inganna , cerca di mettermi in guardia da ciò che vuol costruire nel mio cervello.
Castelli di sabbia.
Non sono che immaginazioni. Lo so.
E mi controllo.
Sono possessiva, oh Dio, se lo sono!
Lo vorrei solo per me, non mi piacciono i suoi amici, odio le sue amiche, non voglio che vada in quel pub o in quella discoteca o in quel parco.
Ma non posso tenerlo rinchiuso in una gabbia d'oro.
E allora lo lascio libero, che vada e faccia quello che desidera.
Ora gli sembro indifferente?
Meglio cosi.
Adesso, lui cosa fa?
Scenate.
Solo perchè non gli mostro più la mia gelosia.
Mi vuole tutta…

Amore e caccia

Il cacciatore, o Epicide, sui monti ogni lepre

Insegue e d'ogni cerbiattina le orme,

a brina e neve sottoposto: ma se uno dice

"Ecco, quella bestia ferita", non se la prende.

Così anche l'amor mio: chi fugge inseguire

sa, ma vola via da ciò che sta lì a bella posta.

(Callimaco)