Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2010

La volpe e l'uva

Fame coacta vulpes alta in vinea
uvam adpetebat summis saliens viribus.
Quam tangere ut non potuit, discedens ait:
<< Nondum matura est; nolo acerbam sumere>>.



(De vulpe et uva,IV,3. Fedro)



Una volpe, spinta dalla fame, cercava di raggiungere l'uva sulla cima di un pergolato, saltando con tutte le sue forze. Poichè non riuscì neppure a toccarla, andandosene disse:
<< Non è ancora matura; non voglio coglierla acerba>>.








L'uva ancora è acerba. Aspetterò fino a quando sarà cotta, allora riproverò.
Forse non ci arriverò al primo tentativo, nemmeno al secondo, neppure al terzo.
Ma ogni giorno ci proverò, l'allenamento è tutto.

Supererò i miei limiti.

Ci arriverò.


Lo giuro. Coglierò quell'uva.

Bicchieri sporchi

In un bicchiere sporco voglio mescere

Voglio lavarmi l'anima volgare e mescere nuovamente

Ho sete di te, ho sonno

Ma non voglio dormire.

Vorrei un ultimo regalo
Vorrei che tu portassi con te la mia anima sporca che ha chiuso tutte le porte.
So che tutti ti promettono di tutto, ma loro non sanno ascoltarti.
Io non prometto mai nulla,io ho solo un'anima sporca e un bicchiere sporco.

Tra bicchieri sporchi fino a quando il sole sorgerà
Forse troverò la risposta a ogni domanda
Proverò ad avere pazienza, proverò di dimenticare del sonno
Mescerò fino a quando mi addormenterò.
Alzo la bottigla per lavarmi i peccati con l'alcool
Con la speranza che apparirai davanti a me.

Lascerò una sedia vuota, la luce accesa sul corridoio
Ho mille voci nella testa,in coro, non so cosa vogliano
Stasera i bicchieri parlano, loro pensano
Non ho bisogno di compagnia, non provare a farmi ridere
Amo, in verità odio perchè sono orgoglioso
Per questo riempio il bicchiere perchè sono vuoto al mio interno

E ci sono attimi in…

Vivere!

Perchè si sono dimenticati di come si fa a giocare...


O forse hanno paura di avere vergogna,

paura di sembrare strani,

di sembrare malati di mente,

di ingrassare,

di sembrare omosessuali...


Io ti dico:

Che ci vuole un folle per rimanere sani di mente


in questo mondo ricoperto di vergogna.



Fai quello che ti va da fare, non pensarci due volte...


Lascia decidere al CUORE.

Veleno

Questo amore è stato come veleno fin dall'inizio...


Vorrei non averti mai conosciuto, soprattutto vorrei non averti mai amato.


Ora ti guardo e penso cosa ci facciamo ancora insieme.

Io e te.


Due persone diverse.

Diversissime.


Due estremi opposti.


Come luce e tenebre. Come amore e odio. Come ottobre e aprile,appunto.


Ormai la primavera della nostra storia è solo un passato remoto, è arrivato l'autunno, è ora che ce ne rendiamo conto.


L'inverno non potrà gelare oltre i miei sentimenti.



Sono già ghiacciati.



Eppure ti amavo come non avevo mai amato nessuno.


Cosa mi hai fatto?

Oggi no!

Oggi no ti prego no.

Ti prego oggi no, domani forse faremo come dici tu...



...ma oggi no, no no no.

Domani certamente faremo come vuoi tu.

Ma oggi no.